Aprire una parafarmacia

Aprire una parafarmacia

Nell’ambito del commercio, ci sono aziende che non sono attente agli impatti della catastrofe. Una di queste aree è che il mercato dei prodotti per il benessere, che può anche essere disperso dalle parafarmacie. Scegliere di orientarsi verso questa azione può finire per essere una scelta gratificante: è possibile vendere non solo alcuni prodotti farmaceutici, ma anche cose per curare il proprio corpo umano e anche per mantenere il benessere corporeo. Considerando che il formidabile focus degli italiani su quelle sfaccettature, suggerendo una parafarmacia potrebbe essere un’idea vincente.

Prima di iniziare l’azienda, è fantastico informarsi sulle differenze tra una farmacia e una parafarmacia, per capire l’obiettivo a cui fare riferimento e anche il tipo di merce che può essere messa sul mercato.
Per quanto riguarda l’aspetto, è imperativo essere consapevoli del fatto che una parafarmacia può disperdere solo prodotti comunemente definiti insieme a tutti gli acronimi OTC e SOP.

Va ricordato che le parafarmacie non possono vendere farmaci appartenenti a questa “banda c”, cioè quelli che chiedono una ricetta imbiancata: quella possibilità è stata effettivamente rimossa dopo un decreto legislativo adottato nel 2012.

Aprire una parafarmacia potrebbe essere una selezione economicamente redditizia per molte ragioni:

  • distribuendo prodotti farmaceutici senza prescrizione medica, può essere apprezzato da un elevato numero di individui che hanno bisogno di un rimedio diretto per i loro problemi di salute, senza bisogno di ricorrere a un medico;
  • i beni per la salute, il benessere corporeo e il gioco potrebbero essere dispersi. Data la crescente popolarità degli italiani per il fitness center, la corsa e il fitness, il potenziale di guadagno è grande;
  • la quantità di consumatori aumenterà se vengono suggeriti prodotti a base di erbe e medicinali di qualità, il cui riconoscimento è anche in continua evoluzione.
  • I prezzi del lancio di una parafarmacia

Le spese per avviare la società di una parafarmacia possono essere elevate, anche se va considerato che i prezzi sono ridotti se si sceglie l’alternativa al franchising. In esecuzione in modo del tutto autonomo, la prima spesa potrebbe raggiungere i 100 milioni di euro, una somma che comprende il leasing dei locali, l’acquisto di mobili, l’elettronica, la fonte di energia e l’ordine iniziale della merce. Anche i pagamenti periodici nell’accordo dei farmacisti e nel materiale promozionale devono essere considerati per rendere la zona più attraente.
Per poter ridurre un certo numero di voci di costo, il franchising può essere raggiunto, insieme alla comprensione che questa opzione ridurrà il margine di libertà per la gestione del loro anno fiscale.

Il percorso amministrativo per iniziare una parafarmacia

D’altra parte, sarà necessario indicare che una figura responsabile della vendita di beni commerciali (che deve essere responsabile dell’autorizzazione appropriata) insieme a una figura responsabile della fornitura nello sportello, che, come abbiamo osservato, deve essere un farmacista.
Per quanto riguarda la procedura burocratica da seguire per avviare l’azione, sarà fondamentale allertare il Comune in cui si trova la pratica in merito all’apertura di questa cerimonia, per poi registrarsi online sul sito del Ministero della Salute.
Qui è anche possibile trovare i segnali per finalizzare lo spettacolo, attraverso l’invio di comunicazioni speciali nell’Agenzia Italiana del Farmaco anche per quanto riguarda l’Area e il Comune di competenza. Seguendo questi passaggi, è possibile acquisire il codice che ti permetterà di spostarti con gli ordini presso i fornitori.

Le ipotesi di una parafarmacia dovrebbero avere caratteristiche particolari, per poter creare l’esperienza di acquisto da parte dei clienti gradevole. Sarà fondamentale che gli spazi siano sempre ordinati, puliti e pratici, magari di colore bianco. La larghezza suggerita di queste camere è di circa 100 metri quadrati, distribuita su un unico piano. Le camere potrebbero dover essere ben illuminate, contemporanee e divise in sezioni, e anche il bancone deve essere facilmente riconoscibile non appena si mette nel negozio.
Per quanto riguarda il suo posto, una parafarmacia prospera deve essere chiaramente visibile dall’esterno e deve essere trovata in un luogo di passaggio, forse abbastanza frequentato dai pedoni. Per poter attirare più clienti, puoi scegliere di alloggiare nei centri commerciali o nei supermercati vicini. Chiaramente sarà essenziale analizzare la potenziale esistenza degli avversari già all’interno di un’area specifica, in modo da posizionarsi in regioni senza questo tipo di servizio.

Parafarmacia online: il modo migliore per procedere

Se non hai la possibilità di gestire ipotesi soddisfacenti, un piano commerciale che può essere abbracciato è la fornitura online di merce. Per questo motivo, potrebbe essere necessario installare un efficiente supporto clienti multicanale e un metodo affidabile di consegna e vendita della merce nella tua casa.
Sarà necessario spendere molto per l’introduzione di un sito completo, trasparente e trasparente, in cui i consumatori possano effettuare ordini con immediatezza e facilità.

Pubblicato