Come aprire una gelateria

Come aprire una gelateria

Il gelato in Italia è tra quei dolci che vengono consumati. Le citazioni parlano di circa 370 milioni di tonnellate di gelato ogni anno, il che significa che anche il fatturato associato al gelato è piuttosto significativo.
I gelati contemporanei, sebbene realizzati costantemente in modo artigianale, hanno un numero significativo di invenzioni nei gusti rispetto a un tempo. Ogni rinomata gelateria, in realtà, può offrirti un alto numero di sapori, panna o frutta e presenta opzioni distinte di torte gelato, sorbetti, semi-freddi e molto altro ancora.

Dato che la grande concorrenza nel settore, l’avvio di una gelateria richiede innanzitutto una vasta esperienza nella creazione di gelati artigianali. Tuttavia, al di là delle competenze, sarà essenziale aderire a una serie di passaggi burocratici abbastanza simili a quelli necessari per l’introduzione di diversi locali in cui è prevista la vendita dei pasti.
Prima di tutto, è fondamentale che il proprietario abbia le credenziali ideali per avviare questa forma di attività. Sarà quindi necessario per essere vecchio e anche per mantenere una particolare ammissibilità nell’industria alimentare come una laurea in resort. In alternativa, il titolare può presentare una certificazione che dimostri la partenza degli esami al corso SAB o HACCP. Queste sono solo due classi abilitanti, che possono essere essenziali per avere la capacità di gestire uno spazio in cui viene venduto cibo o bevande.

Perché aprire una gelateria

La spesa per l’apertura di una gelateria può essere abbastanza variabile e dipende dalle dimensioni di questo spazio e dal suo posto. Di fondamentale importanza è che lo spazio potrebbe essere diviso, quindi sei in grado di costruire il laboratorio insieme all’area di vendita insieme a tutto il contatore in un’unica atmosfera separata. Le dimensioni di questo ristorante, ovviamente, hanno anche un impatto sulla prospettiva di lavorare con un frigorifero più grande, per offrirti una maggiore quantità di gusti e anche per creare uno spazio interno dove goderti il tuo gelato. D’altra parte, quest’ultimo non è sempre necessario, perché in molti casi il gelato è un alimento che consumi mentre cammini.
Le dimensioni di questo spazio, oltre alla possibilità di offrire più servizi ai clienti, hanno anche un impatto su un costo significativo, quello del leasing o dell’acquisto. Infine, il costo sui mobili è direttamente proporzionale a quanto grande è questo spazio: o il banco frigorifero meno o più grande e anche la prospettiva di inserire sedili, tavoli e sedie, darà vita a prezzi più elevati per la preparazione di questa gelateria.
Normalmente, prendendo in considerazione una gelateria di dimensioni moderate situata in un luogo non esclusivo, i costi da sostenuto per avviare una gelateria sono di circa 50 milioni di euro. Si tratta di un importo stimato in generale, che può aumentare se la gelateria si trova nel centro storico di una città turistica o se desidera anche fornire servizi diversi come la caffetteria e la vendita di bevande. Se vuoi affrontare costi inferiori, puoi concentrarti sul franchising, che ti consente di ottenere supporto logistico e burocratico e ti consente di risparmiare sul primo investimento.

Pubblicato